Qualche notizia sul Piccolo Ranger

Come ben sapete, con la riduzione del numero di pagine delle avventure del Piccolo Ranger, la collana subirà qualche variazione. Nel n. 23, saranno presentati due episodi del Piccolo Ranger e due di Rocky Star, con i quali termina la saga.

I nn. 24/25 ospiteranno sempre due avventure di Kit Teller e in appendice le due parti della storia “Il piccolo ranger” disegnata da Franco Donatelli e pubblicata per la prima volta in Superalbo Mensile n. 5 dell’agosto 1950 come “Il segreto del bandito”. Non è certo che i testi di questa avventura siano di Lavezzolo, ma è sicuro che si tratta di un’autentica chicca. Più avanti vi sapremo dire cosa accadrà dal n. 26 in avanti. Per ora, buona lettura con il numero 21 da domani in edicola!

.

10 Commenti a “Qualche notizia sul Piccolo Ranger”

  • andreadel:

    non prendeteci in giro miseriaccia ladra e metteteci 3 numeri da 94 pagine sarebbero solo 8 pagine in più di fumetti,e se poi volete arrivare a occupare le 16 pagine minime di aggiunta mettete le rubbriche.Diavolo non avete scuse per la misera,mettete 3 numeri e fat schizzare in alto il grande kit teller,ma almeno prima mettete lo strillo in retro copertina che saranno 3 albi cok minimo aumento

    • Editore:

      Andrea, noi non prendiamo in giro nessuno, tanto che periodicamente siamo qui a condividere le nostre scelte con voi e soprattutto a spiegarle. Faremo quello che riterremo più giusto per mantenere ancora a lungo in edicola il PR, che è la cosa a cui teniamo di più. Non siamo certo infallibili, ma facciamo il nostro mestiere. Te l’abbiamo già chiesto una volta: per favore, scrivi degli interventi più moderati, per rispetto a noi e verso gli altri lettori. Siamo tutti appassionati, ma cerchiamo di rimanere anche educati…

  • andreadel:

    scusa gianni,ma se il piccolo ranger,pur con i suoi alti e bassi è l’albo più venduto visto che bate anche mister nò fate un piccolo sacrificio,come aumentate le pagine e provate alasciare il prezzo inalterao x un paio di mesi poi lo aumentate senza fare pazzie tipo un euro in più

  • massimo r.:

    Beh, qualcosa bolle in pentola. Sono curioso di vedere questa storia attribuita a Lavezzolo risalente addirittura al 1950. Quanto al numero delle storie da inserire resto favorevole alle tre per albo, ma non ne faccio una questione ideologica. Fateci presto sapere piuttosto come sostituirete Rocky Star, che al numero 26 mancano cinque mesi……

  • ValterONE:

    Salve, io non ho ancora trovato il n. 21, quindi non so se c’e’ qualche spiegazione in 3′ copertina, ma il primo numero con la nuova foliazione non sara’ il n. 22? Grazie per un chiarimento, poi siamo a posto fino al n. 25. Siamo tutti in fiduciosa attesa, l’importante e’ che troviate il giusto equilibrio qualità’/prezzo perché’ possa rimanere a lungo in edicola. Buon lavoro e grazie di tutti i sogni di carta che ci proponete……

  • MARKO:

    Ciao Gianni, ti volevo fare i miei complimenti per le continue novità a cui sottoponi i tuoi sforzi editoriali, anche se sei un editore piccolo sei sempre un grandissimo appassionato che ama il fumetto con la F Maiuscola, proprio come me; ti volevo chiedere, per il futuro c’è anche una vaga possibilità che tu possa pubblicare ZORA come prodotto cartaceo per l’edicola ? guarda se dovesse uscire, il primo numero me ne comprerei almeno 50 copie ; ciao e buon lavoro, soprattutto in bocca al lupo alla Edizioni If…PS e vieni anche a Lucca di tanto in tanto con lo stand ?

  • andreadel:

    io quello che non capisco è questo,cioè,dal numero prossimo la foliazione dovrebbe passare a 96 pagine,ma allora perchè dividere il volumetto del piccolo range in 2 parti’???mi pare che avesse solo poche pagine

  • Paolo Molinari:

    Avete deciso di passare a 3 albi a numero poi? (Dài, dài, fatelo…)

  • ROSSANO:

    Grandissimo Gianni Bono , solo per il fatto che continuate a pubblicare fumetti “di una volta ” vi meritate un encomio ……..
    Si perchè non credo che oggi sia tanto facile e semplice portare avanti ristampe di fumetti che non escono piu’ in edicola .
    Le voglio , infine , fare una domanda : perchè non rispondete piu ai lettori nella vostra pagina Facebook ? .
    Buon pomeriggio

  • Sauro:

    Ammesso che qualcuno segua ancora questo blog, il disegnatore di Venus, di cui molto si è parlato da queste parti, a me ricorda quello del numero 7 di Kalamity Jane (con la cappa), un tascabile degli anni settanta.

    Il disegnatore di Kalamity risulta essere Armando Bonato, che poco o nulla conosco – https://it.wikipedia.org/wiki/Armando_Bonato -, ma non so se è effettivamente il disegnatore di questo numero 7, l’unico di Kalamity che ho visto.

    Sauro

Lascia un Commento

 
Immagini & Fumetti
Questo blog vuole essere uno spazio d'incontro a cui possano fare riferimento tutti coloro che, come me, amano i prodotti della cultura popolare. Per trovare e scambiare informazioni, ricordi, considerazioni. Perché una passione riverbera quando condivisa, perché la memoria delle cose passate è un impegno, oltre che un piacere, a cui più voci possono contribuire.
Tags