PRIME REAZIONI

Nonostante la triste coincidenza che ha segnato l’arrivo in edicola del Piccolo Ranger in concomitanza con la scomparsa di Francesco Gamba, i responsi per ora sono positivi. Sulla rete, direttamente su questo blog o con le telefonate in redazione, in questi giorni i lettori ci riempiono di complimenti e con il loro incitamento ci spronano a fare sempre di più. Sinceramente non ci aspettavamo tanto entusiasmo e siamo ben lieti che il nostro lavoro di squadra (nostro e dei lettori) abbia colpito nel segno.

.

Ribadisco, mi rammarico di non poter condividere questi momenti con Francesco, ma non posso certo venir meno al mio ruolo di editore, eccomi quindi a rispondere ai vostri numerosi commenti. Innanzitutto ringrazio di cuore per i complimenti, è in questi frangenti che il nostro mestiere ripaga di tanti sacrifici. Nello stesso tempo vorrei spendere due parole sulla distribuzione, di cui diversi di voi si sono (giustamente) lamentati.

Come ben sapete in Italia le edicole sono 34.000 e quindi è palese che stampando 15.000 copie (di più sarebbe un suicidio di questi tempi per una pubblicazione “vintage”), ammesso che ogni edicola ne riceva una, ne resterebbero scoperte 19.000. Ma la realtà è ancora più complessa, poiché i distributori consegnano mediamente due copie per edicola, lasciandone quindi scoperte circa 26.500! Di conseguenza è molto probabile che la vostra edicola non abbia ricevuto il primo numero de Il Piccolo Ranger. Cosa fare? A questo punto avete due possibilità.

.

Potete ordinare direttamente a noi il n. 1 e nel contempo dire al vostro edicolante di fiducia di richiedere la fornitura al distributore: trattandosi di un bimestrale, il tempo c’è, e dal n. 2 lo troverete di sicuro.

Se però andate a cercare la vostra copia e la trovate in un’altra edicola, acquistate sempre lì le copie successive, perché avrete la certezza di trovarle. Diversamente, se comprate il n. 1 in un’edicola e i successivi in un’altra, la prima edicola riceverà copie dei prossimi numeri che potrebbe non vendere mai e, se così fosse, per alcuni mesi il distributore consegnerebbe delle pubblicazioni che resterebbero invendute. Ma c’è di peggio: se fate richiedere dal vostro edicolante Il Piccolo Ranger o altro che poi non comprerete da lui, l’edicolante perderà di credibilità nei confronti del distributore che gli bloccherà il servizio.

Altro punto importante: Press-di, il nostro distributore nazionale, non può per contratto intervenire direttamente sulle edicole, che sono di competenza del distributore locale. È quindi l’edicolante che deve richiedere la fornitura al distributore locale. Ovviamente sia noi sia Press-di ci attiveremo perché tutte le richieste vadano a buon fine, ma voi dateci sempre i dati della vostra edicola – in cui comprerete davvero le nostre pubblicazioni – e dite all’edicolante di richiedere il servizio al distributore locale. Vedrete che così miglioreremo decisamente la situazione.

Ci rendiamo conto che è tutto un po’ complicato, ma dovete capire che le realtà professionali coinvolte sono molte, e che ognuna deve fare i suoi conti. Per questo motivo vi chiediamo di aiutarci a lavorare tutti nel migliore dei modi!

Ci dispiace che in alcune zone – come le Marche o parte delle Puglie – la pubblicazione sia arrivata in ritardo, ma considerate anche le avverse condizioni meteorologiche, che non ci hanno certo favorito…

.

Riguardo alle condizioni in cui le pubblicazioni arrivano in edicola, si tratta di un male culturale che speriamo prima o poi venga… “curato”! Alcuni di voi si sono lamentati anche delle etichette adesive che talvolta vengono apposte sugli albi dagli edicolanti. Purtroppo in molti casi sono necessarie perché l’editore chiama la testata in un modo e la collana in un altro. Per capirci, l’editore registra in tribunale “Collana Belle Avventure” e con questo titolo fa l’accordo con il distributore e con questo nome la pubblicazione arriva all’edicolante. Ma in realtà la testata è “Orso Rosso”. L’edicolante non ci capisce più niente e a un primo sondaggio può risultare invenduta una pubblicazione che invece ha venduto. Oppure può momentaneamente perdere di vista una testata che gli è rimasta invenduta e quando se ne accorge non può restituirla al distributore perché sono trascorsi i termini di resa. Inoltre l’etichetta aiuta l’edicolante a ricondurre con facilità una pubblicazione al relativo distributore, nonché a sapere sempre cosa ha in casa. Un aiuto non da poco visto anche il difficile momento che tante edicole stanno vivendo.

.

Un’ultima considerazione è rivolta a chi in rete, approfittando dei problemi distributivi, offre in vendita il primo numero de Il Piccolo Ranger a cifre esorbitanti. Una sola parola: vergogna. Quanto a voi, non cadete nella trappola. Il n. 1 vale 6 euro e non di più. Se non lo trovate, contattateci: con la formula del pagamento anticipato, ve lo mandiamo a casa per 6 euro senza spese di spedizione!

.

.

.

.

.

134 Commenti a “PRIME REAZIONI”

  • p@olo:

    Giuste precisazioni, Gianni.
    Ho appena finito di leggere il n. 1 e l’ho trovato godibilissimo: ovvie le ingenuità vista l’epoca a cui risalgono le prime storie ma posso dire di aver trovato il tutto molto scorrevole e valido ancora oggi.
    Insomma: trepidante attesa per il n. 2!
    E altrettanta attesa per le news che, come detto in altro post, annuncerai il mese prossimo 😉

  • Gianni57:

    Grazie Gianni per le preziose precisazioni a riguardo del funzionamento della distribuzione nelle edicole.
    Trovo molto interessante partecipare attivamente alla realtà di questo blog, dove è possibile confrontare idee tra appassionati del fumetto.
    Buon lavoro!

    • Gianni Bono:

      E io ti prometto di essere più rapito nelle risposte e propositivo in chicche e informazioni da divulgare.

  • luca:

    molto molto bello sono contento della ristampa del piccolo ranger continuate cosi bravi tutti

  • Caro Gianni, finalmente dopo un lungo calvario per le edicole, e arrivando da Teramo a Macerata ho trovato il fatidico n. 1 di Kit. Bellissimo. Caso ridicolo dopo che mi sono girato marche e Abruzzo ieri e’ arrivato a Teramo. (finalmente). E ne ho comperato altre due copie. Avevi promesso che la stella cambiava colore ogni numero, ma guardando la copertina del 2 non mi sembra. Attivati almeno il colore della stella varialo. Grazie

  • Roberto:

    Ciao Gianni, sono pienamente soddisfatto della ristampa del Piccolo Ranger! :)
    La confezione è impeccabile e le storie sono sì ingenue ma sono convinto che dopo l’iniziale rodaggio non potranno che migliorare… 😉

    A quando qualche news sulle altre iniziative editoriali targate IF? :)

    Ciao,
    Roberto

  • Paolo:

    Sono soddisfatto del primo numero del PR, speriamo presto in una sua periodicità mensile nelle edicole…

    • Gianni Bono:

      Lo sarà senz’altro, visti i consensi che ogni giorno arrivano in redazione. Ho qui con me la copia staffetta del secondo numero e vedo che nulla ha a che invidiare al precedente. Anzi. C’è anche l’anteprima della cover del n. 3 e aspettiamo da Massimo Rotundo quella del 4 e del 5.

  • Marin Marinić:

    I would like to make a reprint of Il Piccolo Ranger in Serbia.
    Can you tell me who owns the rights Kit Teller?
    Can you write me from whom I can buy a license for Kit Teller?
    Can you get me a contact email address and phone number?

    marinicmarin@gmail.com

  • Tonino Arnò -Isola di Ustica-:

    nella mia isola non si trova e va bene, lo posso capire!
    ma che non si trovi nemmeno a Palermo è assurdo!!
    mah…che vitaccia che si deve fare per recuperare gli albi di edizione If…
    :-((

    • Gianni Bono:

      In effetti in Sicilia ci sono stati un po’ di problemi territoriali… Non dipendono da noi, per fortuna (!?!) ma ci dispiace che i lettori siano vittime incolpevoli di un tale disservizio. Speriamo che il buon senso prevalga e alla fine tutti possiate trovare le pubbliucazioni che volete nell’edicola sotto casa.

  • Alberto:

    Ciao Gianni, c’è una cosa relativa alla ristampa delle avventure di Kit Teller che non mi è ancora chiara: ma in retrocopertina avete intenzione di mettere SEMPRE una delle copertine più rappresentative di Donatelli (e, in futuro, Corteggi e Gamba) o valeva solo per il primo numero? Io spero che la risposta sia la prima delle due “opzioni” :)

    • Gianni Bono:

      Sarà sempre così. In IV una delle due copertine a colori, l’altra all’interno tagliata graficamente.

  • guglielmo:

    Ho riletto volentieri i primi due numeri.
    Sono molto soddisfatto e mi auguro veramente che la pubblicazione duri nel tempo.

  • Domenico:

    Caro Gianni,
    grazie di cuore per aver riportato in edicola i due fumetti che, oltre a Tex, mi sono sempre stati di compagnia da bambino (ormai ho già trent’anni eh eh): Blek e Il Piccolo Ranger!!!!!!

    Grazie davvero!!!

  • silvestro:

    Ne ho comprate due copie. Una in ediola e l’altra direttamente alla If. Non avevo mai letto Il Piccolo Ranger (sono uno zagoriano e misternoiano). Pur essendo le prima storie, sento una piacevole attrazione. Pneso che continuerò a leggerlo. Spero che la serie diventi mensile e il retro copertina riproduca sempre le cover originali. Graie Gianni!!!

    • Gianni Bono:

      Stiamo lavorando con l’obiettivo di mantenere alto il nostro standard qualitativo e mantenerre le promesse. La prossima risposta la daremo per la periodicità.

  • Federico:

    Un immenso grazie per aver ridato lustro al Piccolo Ranger

    Ricordo come se fosse ieri quando, nel 1982, mio papà mi portò in edicola a scegliere un fumetto da collezionare: la mia decisione cadde sulla copertina che mi aveva attirato di più, ovvero proprio quella delle splendide avventure di Kit Teller…

    Rimasi malissimo quando la casa editrice, nel 1985, decise di sospendere le pubblicazioni… Credo che i numeri che ho a casa del Piccolo Ranger siano i fumetti che ho più ripreso in mano per rileggerli (alcune storie le so praticamente a memoria…)

    Qualche anno dopo la chiusura, ho inizato a comprare Tex. Ovviamente Tex è una pubblicazione formidabile (come tutti i fumetti, al di la dei gusti personali; della Bonelli). Ma la caratterizzazione psicologica di Kit Teller e lo spirito che c’era in quel fumetto rimangono quelle che amo di più. Ad esempio: io non ricordo mai che Kit, nell’atto di interrogare una persona sospetta od un protagonosta “cattivo” secondario che non dice la verità, abbia mai tirato un pugno al suo antagonista di tuno. Ciò rappresenta forse l’esempio più evidente, ma se ne potrebbero individuare altri. Questo lo differenzia molto da Tex: Kit è abilissimo, molto intelligente, determinato ma non duro come il suo fratello maggiore… E proprio perchè non segue il metodo Tex per arrivare alla verità deve impegnarsi ancora di più, come un vero detective moderno…

    Infine, mi scuso se mi sono dilungato, una richiesta ed una curiosità:

    – Mi auguro davvero che nelle future copertine, quando entrerà in azione, ci sia posto per il mitico e simpaticissimo Frankie Bellevan (in fin dei conti “per mille dadi truccati” Kit è il suo allievo….). In Tex, ad esempio, Kit Karson entra molte volte nelle copertine…

    – La curiosità: perchè, in collaborazione con la Bonelli, non si è mai pensato di fare un albo speciale con un’avventura dove siano protagonisti, con la giusta caratterizzazione psicologica, inseme Kit Teller, Frankie Bellevan, Tex Willer e Kit Karson? Sono sicuro che, conoscendo la vostra capacità professionale, ne uscirebbe un numero entusiasmante ed intelligente che, credo, farebbe felicissimi gli amanti del Piccolo Ranger

    Ringraziando per l’attenzione, i miei migliori complimenti per le vostre splendide iniziative editoriali

    Federico

    • Gianni Bono:

      Beh, niente scuse, le tue esperienze ed emozioni sono certamente condivise da tanti altri lettori. Certo che metteremo Frankie in copertina. Forse un incontro tra Kit e Tex poteva aver senso un po’ di anni fa. Ora i due protagonisti vivono realtà ben diverse. E, soprattutto, hanno una platea molto differente.

  • Tonino Arnò -Isola di Ustica-:

    Caro Gianni, ma perché il sito di edizioni If non è mai aggiornato con le uscite delle sue pubblicazioni stile Bonelli!?
    a me sembra abbandonato a se stesso, non si ricavano info utili sulle uscite a volte!!

    saluti

    • Gianni Bono:

      Beh, abbiamo appena crocifisso il responsabile. Ora, piaghe alla mano, sembra abbia capito. Comunque a sua discolpa possiamo dire che aveva ed ha moltissime cose da fare nell’arco della giornata. Ma ha promesso di tenere i ritmi e di lavorare anche di notte!

  • lo voglio al piu’ presto mensile. complimenti a tutti, specialmente a massimo rotundo per la bellissima copertina, si faceva ben vedere vicino alle altre, con i classici colori del piccolo ranger, il rosso e il blu. continuate cosi’.

    • Gianni Bono:

      Giriamo i complimenti a Massimo, che se lo merita davvero dopo tanta reticenza da parte di una frangia “estrema” di fans di Donatelli. Donatelli che ho conosciuto e stimato come uomo e come professionista.

  • paolo:

    caro gianni,nella città in cui vivo del piccolo ranger neanche l’ombra ma fortunatamente a 1o km da casa mia c’è un’edicola sempre fornita e sono andato a comprarlo lì. la qualità va oltre le mie più rosee aspettative il tutto risulta ben curato e se dovessi trovare una pecca la troverei nella periodicità! domanda 1: il pr arriverà anche nelle edicole specializzate e se si uscirà in contemporanea? domanda2: ho visto che per pubblicare il pr vi ha dato il consenso anche l’editoriale mercury,non è che sospenderete a prescindere dalle vendite la serie a metà? ciao e un grosso saluto

    • Gianni Bono:

      Non non ti preoccupaee. Noi siamo abituati a tenere duro e a rimetterci di tasca nostra pur di tenere una testata in edicola. Ovviamente tutto ha un limite. Mercury ha i diritti sui disegni di Gamba ed è quindi con l’amico Stefano che abbiamo stretto un altro gentleman agreement.

  • Roberto:

    Ciao Gianni,
    vorrei chiederti: esiste qualche speranza che ristampiate Martin Mystère? Oppure gli interessi della If sono circoscritti a serie che hanno già interrotto le pubblicazioni inedite?

    • Gianni Bono:

      Ho già risposto sul tema, palesando la nostra massima apertura su tutto ciò che abbia un senso riproporre.

  • gcm:

    Caro Gianni,
    la vecchia testata “Il Piccolo Ranger” era stata creata e disegnata (come quella de “Il Comandante Mark”) da Raffaele Cormio. Che dici di spendere due righe all’interno di un numero del PR su questo nostro sfortunato amico?
    gcm

    • Gianni Bono:

      Dopo Alfredo Castelli, Raffaele è stato il mio amico più sincero, che mi ha con tanta umiltà e generosità introdotto nel mondo milanese del fumetto. A lui debbo molto. Resta collegato e vedrai che ben presto parlerò di Raffa!

  • AndreaL:

    Caro Gianni, nel rinnovarti i complimenti per questa splendida ristampa, devo muovere una critica sulla sua bimestralità. Già un mese é tanto per aspettare l’uscita di un albo, figuriamoci due.
    Ho notato, anche frequentando forum di appasionati di fumetti (Tex e Zagor), che si é raffreddato di parecchio l’entusiasmo – e ce n’era parecchio – per questa ristampa, non si fanno più commenti, non si discute nè delle storie nè delle copertine. Insomma, non se ne parla più.
    Mi auguro – unicamente per il proseguimento della ristampa e non per interesse personale, possedendo, infatti, la collezione completa – che la stessa possa diventare al più presto mensile.
    Saluti
    Andrea

    • concordo pienamente con andreal, anke io sui vari forum vedo raffreddato il discorso sulla vostra splendida ristampa del piccolo ranger uscita ormai quasi un mese fa’, e anke secondo me dovete passare al piu’ presto ad una uscita mensile, 2 mesi sono veramente troppi………sperando che le vendite lo sostengano per sempre ribadisco
      ” lunga vita a kit teller e a tutti i ranger del texas “

    • Gianni Bono:

      Ce la metteremo tutta. Ma poi non chiedeteci il quindicilale perché la risposta sarà NO

    • Gianni Bono:

      Grazie per i complimenti. La critica scemerà presto. A metà Maggio avemo i dati del venduto del n. 1 e, se tutto è OK, da Giugno saremo mensili. I forum vanno alimentati e la diatriba sulle cover era un po’ stantia. Noi stessi siamo stati un po’ latitanti. Ma l’importante non sono le discussioni ma la fedelizzazione.

  • nick:

    Mi unisco al coro di coloro che invocano il passaggio alla mensilità il prima possibile. La bimestralità rischia di far svanire l’entusiasmo iniziale che c’era nei confronti di questa attesa ristampa,e questo non deve assolutamente accadere. Dispiace comunque che alcune persone,dopo aver criticato a priori praticamente tutto,dalle nuove copertine al logo della nuova testata,adesso non rilascino neppure un parere sulle storie o i disegni. Forse criticare è più divertente che esprimere un parere costruttivo?

    • Gianni Bono:

      Già. Devo amettere che hai ragione. Per la mensilità stiamo facendo le scorte e non appena il distributore ci dà semaforo verde, partiamo

  • simeone:

    caro Gianni rieccomi ancora a scriverti e ringraziarti oltremodo per questa ristampa che attendevo da anni. Per ragioni che non sto qui a spiegare io ho sempre amato il PR pur avendo avuto la sola possibilità di leggere l’unico albo che ebbi la fortuna di comprare e cioe i Naufragatori. ero un tagazzino e come puoi ben immaginare non avevo tanta disponibilita economica. Ne sentivo parlare dai miei zii e da qualcuno che lo leggeva. quindi voglio ringraziarti per l’opera che hai riportato inj edicola e spero che divenga presto mensile. A proposito, a quando le prossime news della tua casa editrice? grazie e un saluto affettuso da un tuo fan. ciao

    • Gianni Bono:

      Abbiamo passato tutti le ristrettezze economiche e sognato di comprare albi che potevamo solo farci prestare o sognare di possedere. Oggi. diventati adulti, possiamo permetterci molto di più, crisi economica permettendo… E’ per questo che anche noi andiamo con i piedi di piombo sulle decisioni e ritardiamo a dare news che poi ci vedremmo costretti a smentire.

  • maurizio:

    Ciao, io invece il piccolo ranger lo vorrei settimanale come la ristampa a colori di zagor che è uscita la stessa settimana del piccolo ranger ed è già al n.4, tanto gli unici che sono veramente interessati all’acquisto lo comprerebbbero anche se fosse settimanale, anzi sarebbero mooolto più contenti, visto che solo in questa maniera si potrebbe veramente completare la ristampa in un tempo ragionevole.

    • Gianni Bono:

      Un colosso come il Gruppo Editoriale L’Espresso, visto che edita anche quotidiani, si può permettere questo e altro. Un editore di fumetti, no. Oggi il settimanale è improponibile. E per accontentare qualche decina di persona non vorremmo delutere qualche migliaio di lettori.
      Quindi mensile SI, quindicinale o settimanale NO.

  • paolo:

    il mio entusiasmo x la ristampa del pr non si è affievolito ma,avendone finalmente in mano la prima uscita,mi sento come quel bambino che chiede insistentemente un giocattolo alla mamma e quando finalmente il genitore lo compra il pargolo se ne sta in silenzio a contemplarlo! mi associo alla richiesta della mensilità due mesi sono realmente troppi…ho già 40 anni me lo volete far finire di leggereil piccolo ranger?
    ho un quesito da porti caro gianni:in questi tempi così difficili e bui mi sembra che molte case editrici stiano immettendo sul mercato troppe testate nuove con il rischio di veder fallire delle ottime pubblicazioni.voi avete terminato mark e poi vi siete lanciati sul pr altri invece di poche uscite con materiale ottimo stanno aumentando troppo il proprio parco testate se poi a questo ci aggiungi le uscite di collane in allegato a vari giornali e riviste…penso che ci voglia un pò di buon senso.vorrei sapere anche il parere di altri lettori che come me non possedendo albi originali si rivolgono alle ristampe oltre che comprare gli inediti. un grosso saluto a tutti

    • Gianni Bono:

      Ognuno fa un po’ la politica che crede. Noi abbiamo sostituito in corsa Mark con Falco Bianco perché eravamo increduli sulle decisioni degli aventi diritto e speravamo che prima o poi il buon senso (ma non è detto che il nostro buon senso sia quello giusto e uguale a quello degli altri…) avrebbe prevalso. Insomma Falco Bianco ci sembrava un giusto interregno, e di grande qualità, per riprendere Mark e Alan Mistero. Ma così, purtroppo, non sarà. Mi piacerebbe avere il vostro parere su questo argomento.

    • Stefano V.:

      Gianni, più che il parere che chiedi, rendo pubblico il mio dubbio. Ma per quale motivo i detentori dei diritti di Mark e Alan Mistero hanno bloccato la continuazione della ristampa IF? Capirei se in edicola fossero comparse altre pubblicazioni con i due personaggi, cioè se i diritti fossero stati ceduti ad altri editori, ma io di queste pubblicazioni non ne vedo…Comunque Falco Bianco (di cui finora non conoscevo neppure il nome) è veramente eccezionale.

  • Roberto:

    “Grazie, lei mi ha fatto sognare” … Sono stato un lettore del PR degli anni 70/80 , non avevo mai letto i primissimi numeri ,anche per il fatto che all’epoca era molto difficile recuperarli … Spero che questa pubblicazione continui e che diventi mensile … Roberto da Grottammare (AP)

    • Gianni Bono:

      Grazie a te. Il lei è abolito, specialmente per chi, come noi, sogna ancora con i fumetti!

    • Roberto:

      Grazie … Ho notato che siamo nati lo stesso giorno , vent’anni dopo !!!

  • Sono un lettore di fumetti da 30 e passa anni e qualche quintale di roba l’ho già letto.
    Mi chiedevo: perchè non provare, come ha fatto Diabolik, la pubblicazione in forma digitale ?
    Franco

    • Gianni Bono:

      Ci stiamo lavorando… Kit sarà il nostro primo esperimento. Blek e Storia del West abbiamo dato una licenza e li trovi già su Apple Store.

  • Fabrizio:

    Per Paolo: in passato quando c’era da prendere una ristampa storcevo un po il naso,convinto che solo l’originale fosse da collezionare. Siccome poi con il tempo mi sono ritrovato a prendere e collezionare Tutto cio che si pubblica(o quasi)in italia (zagor, tex, dylandog, nathannever, brendom, dampyr, martyn myster, mister no, supereroi, dago), che acquisto regolarmente in edicola, ho sentito la necessità,di prendere anche storia del west, grandeblek, comandante mark,capitan miki, piccolo ranger. Dei primi cerco solo gli originali, a parte zagor che faccio quella con la scritta rossa, dei secondi dato il difficile reperimento faccio quelli della IF che trovo belli e fatti bene.

    • Gianni Bono:

      Grazie per la scelta, ci sentiamo onorati di essere paragoniti agli originali! A proposito, se ti manca qualcosa di originale, mandaci una mancolista che abbiamo un po’ di scorte in archivio. Anzi, lo dico a tutti, se cercate qualsiasi cosa, libri, riviste, albi, fatecelo sapere perché abbiamo molti esemplari in doppia copia per colmare buchi di collezioni.

  • Filippo:

    Prima di tutto vorrei farti i complimenti per le tue “operazioni” editoriali volte alla riscoperta di classici del fumetto italiano. E’ grazie a gente come te che persone, relativamente giovani (sono del 1981) come me, possono conoscere fumetti esistenti prima della loro nascita. Adesso una piccola critica: ho scritto + di un mese fa x avere informazioni sulla possibilità di comprare tutti i 50 numeri usciti di capitan Miki, e se avessi diritto ad uno sconto (visto l’alto numero di albi che acquisterei insieme). Mi è stato risposto che mi avreste fatto sapere qualcosa, ma dopo un mese non ho ancora ricevuto nessuna vostra mail. Visto anche il non felice periodo che sta attraversando il mondo del fumetto italiano, forse certe occasioni andrebbero prese al volo. Peccato per entrambi :)

    • Gianni Bono:

      Relativamente giovani del 1981? Ma tu, amico mio, non sai con chi stai parlando! Per le copie di Miki dall’ufficio arretrati mi dicono che vi siete già sentiti più volte (a febbraio) e che stai aspettando che ristampiamo i numeri di Miki ancora esauriti. E che vi siete chiariti via mail. Non ti preoccupare che noi prendiamo al volo tutte le occasioni per sopravvivere e rispettiamo tutti i lettori, sia che acquistino una copia sia che ne richiedano 50!

  • Placido:

    Ciao Gianni, sono davvero molto felice della ristampa di Timbergek, che sto leggendo con vero piacere…ma siccome sono un grande appassionato dei fumetti dei beni tempi andati, cosa avete in serbo una volta conclusa la saga di Barbieri e Gamba?
    Mi piacerebbe qualcosa del tipo Amok e Gim Toro, detentori dei diritti permettendo!!
    PS Non vedo l’ora che esca in edicola il numero 2 del Piccolo Ranger!
    Grazie a tutti voi della IF!!!

  • Fabrizio:

    Ciao Gianni,circa un mese fa ho fatto un ordinativo per telefono del numero 2,4,5 6 del Comandante Mark e il primo di Falco Bianco(114). Avrei voluto anche il numero 1 di Mark ma la signora che mi ha risposto al telefono mi ha detto che è esaurito e che prima o poi lo ristamperete. A me interessa anche il n.1 di Capitan Miki e di Grande Blek. Molti Mark li ho reperiti ai mercatini. Non ho fretta,e ti chiedo:quando pensi che ristamperete Mark?

  • Gianni57:

    Carissimo Gianni,
    tempo fa ci fu da parte della Tua casa editrice un sondaggio tra i lettori che
    richiedeva di indicare quali fossero i personaggi che avrebbero potuto dar
    vita a nuove proposte editoriali.
    Io fui tra coloro che risposero a tale iniziativa.
    Nella mia indicazione proposi l’edizione di una collana dedicata ai
    personaggi del “fumetto nero italiano”.
    Pensi che Zakimort, Sadik, Agente SS018 Dennis Cobb, Demoniak ……
    potranno ” ritornare” e ” convivere” in una nuova prossima collana della IF.
    Mi farebbe anche piacere sapere quanti sarebbero in questo blog interessati ad una tale iniziativa.
    In attesa di conoscere il Tuo pensiero in merito, ti invio cordiali saluti.

    L

    • Placido:

      Ciao Gianni57, io sono tra questi! Aggiungerei anche serie del tipo la Jena, Fantax, Fantasm, Spettrus….tutte serie di difficile reperibilità, e quindi piuttosto costose!

    • p@olo:

      Come già dissi anche allo stesso Gianni, sarei più che entusiasta di un’iniziativa del genere!

  • andreadel:

    gianni il primo num è sempre speciale comunque volevo chiederti, se fosse possibbile quando le pagine diminuiranno da 18 a 96 della vecchia serie gigante se invece di metttere altri fumetti metteste 2 albi e mezzo della vecchia collana cowboy invece che un altro personaggio cordiali saluti e complimenti
    ANDREA

  • roberto b:

    ciao gianni, da bonelliano doc ora mi posso tranquillamente definire anche boniano doc, ho tutte le collane che avete pubblicato dal vostro esordio e con il piccolo ranger mi hai fatto la persona piu’ felice del mondo anche perche’ con collana originale parto dal n.100. in periodi economici come gli attuali credere nei progetti che hai realizzato ti rende un grande dei fumetti alla pari dei mitici bonelli…grazie da tutti i fumettisti sfegatati d’italia

  • Luca:

    Ciao Gianni, sono stra-entusiasta della ristampa del Piccolo Ranger e voglio cogliere l’occasione per complimentarmi con tutti voi per la cura e la dedizione con cui state gestendo questa collana (che spero diventi a breve mensile).
    Siccome non sono mai pago di novità, soprattutto per quanto riguarda il fumetto western, volevo chiederti se c’è una piccola speranza che voi possiate gestire una ristampa del Piccolo Sceriffo e di Magico Vento.
    Un in bocca al lupo e.. continuate così!!

  • andreadel:

    gianni proprio oggi è uscito nel mio paese il numero 2 del piccolo ranger la mia gioia + grnade consiste che questo secondo numero è arrivato (meno male) in ottime condizioni. continuate così che siete grandi tu e la tua casa editrice e spero tanto che kit teller diventi mensile da maggio non da giugno

  • Paolo:

    Preso il num. 2 del PR, veramente bello, compreso i redazionali. Adesso speriamo che tutto vada bene per la periodicità mensile a partire dal prossimo giugno..

  • Roberto:

    Preso il numero 2 … Che dire … Lunga vita al Piccolo Ranger e alla IF edizioni !!!

  • SIMEONE:

    PRESO IL 10.04.2012 IL N. 2- CHE ALTRO POSSO DIRE SE NON grazie gianni per la gioia che mi hai regalato. lunga vita a te e alle tue iniziative.
    due piccoli incisi: 1) spero che decida al piu presto per la mensilita del PR
    2) a quando le anticipazioni per le tue prossime pubblicazioni?
    Grazie ancora, gianni

  • luca:

    preso il numero 2 del piccolo ranger molto bello continuate cosi.

  • Gianni,

    il vecchio JUDAS potrebbe interessare o è un cavallo perso ?
    Grazie

  • Angelo:

    Gentilissimo Gianni. Circa 3-4 anni fa su Ubc si era letto tra le imminenti novità, di una riproposta di Bob Crockett, bellissima serie di Milani e Moliterni. A che punto è il progetto? E se sarà pubblicato si limiterà alla saga già raccolta nel volumone Dami o proseguirà con quello che uscì sul corriere dei ragazzi?
    Grazie infinite

  • massimo r.:

    A quando l’uscita mensile? Per avere la collezione completa non possiamo certo aspettare venti anni…….

  • Placido:

    Ciao Gianni, ho visto che da questo mese Falco Bianco conterrà Jean Lafitte, OTTIMO!!
    Ti faccio una richiesta: una ristampa integrale di EL BRAVO del grande Bignotti, uno dei miei autori preferiti, è mera utopia o potrebbe realizzarsi?

    • Stefano V.:

      Condivido la soddisfazione per la ristampa di Jean Lafitte…me lo ricordo in un albo Dardo, formato (grosso modo) newsmagazine, c’era anche il grandissimo Gun Law-Matt Dillon e (credo) Lucky Luke.
      Grazie Gianni

  • SIMEONE:

    caro gianni vista la tua latitanza da questo blog, penso per motivi puramente di lavoro, ti rinnovo i miei complimenti per le tue pubblicazioni che seguo fedelmente, e mi riallaccio ad una tua prevista anticipazione e cioè: dicesti che in primavera avresti dato delle anticipazioni sulle probabili uscite in edicola di altri personaggi. Ora, visto che as Luglio, probabilmente uscirà l’ultimo numero di Capitan Miki, ti chiedo, e possibile sapere cosa bolle in pentola e nel tuo vulcanico cervello? grazie e ti saluto con affetto.

  • Placido:

    Ciao Gianni, stamattina ho acquistato il volume numero 3 del Piccolo ranger…e ahimè, ho visto che la prossima uscita è prevista per il 10 di agosto….la pubblicazione rimante pertanto bimestrale? Devo supporre che l’esito delle vendite non è forse quello sperato? Spero proprio di no!!!

  • luca:

    preso il numero 3 del piccolo ranger molto bello

  • attilio:

    Mi permettete un piccolo, ma significativo appunto? Comprendo la latitanza del direttore dall’aggiornare il blog, fermo a questo post di febbraio; comprendo meno la latitanza della redazione dall’aggiornare il sito della casa editrice, fermo da più di due mesi.

  • Placido:

    E così è finita la collana COMANDANTE MARK PRESENTA…peccato, quando ieri ho acquistato il numero 120 ci sono rimasto male, speravo nella ristampa di altre serie storiche del fumetto italiano…Capisco e giustifico le ragioni della chiusura, avete perfettamente ragione, ma la delusione resta!
    Grazie lo stesso, soprattutto per aver rispettato i lettori e portato a termine le saghe di Falco Bianco e Timbergek!

    • Stefano V.:

      Ci sono rimasto male anch’io…altro che Jean Lafitte e gli altri personaggi che ognuno di noi aspettava, più o meno fondatamente. Questa notizia, assieme a quella del Piccolo Ranger che almeno fino al prossimo numero resta bimestrale, non dipingono un bel quadro. Aggiungo, su un piano più personale, che la ormai famosa applicazione iFumetti imperdibili per adesso girerà su iOS (Apple). Gianni, io ho un Samsung Galaxy Nexus di sei mesi….non posso cambiarlo adesso…cerca di rendere l’applicazione disponibile anche per Android!!!
      Spero comunque soprattutto in qualcosa print on demand.

  • p@olo:

    Sull’ultimo Miki appena uscito (Luglio) vedo che da Settembre partirà l’ integrale di Capitan Miki: spero di saperne di più presto….

  • Gianni57:

    Carissimo Gianni,

    Ho comprato il n.120 della collana Mark ed ho appreso con rammarico la vostra decisione di sospenderne la pubblicazione, pensi ci sia la possibilità di un proseguo ” print on demand ” delle storie di Falco Bianco?
    In attesa di conoscere il Tuo pensiero in merito, ti invio cordiali saluti.
    P.S. La tua latitanza sul blog lo ha reso sterile, è un vero peccato, attendo un tuo rientro nel breve.

    Gianni 57.

  • Gianni57:

    Acquistando il n.53 di Miki ho preso atto che è l’ultimo numero di questa serie.
    Vorrei sapere, la serie appena conclusa raccoglieva tutte le storie edite del Capitan Miki?
    Nella prossima uscita di settembre ” l’integrale” saranno riproposte le medesime storie o questa serie conterrà nuovi episodi inediti nella precedente?
    Vi sarà il continuo della numerazione della Collana Grandi Storie o si ripartirè dal n.1 ?
    E’ prevista nel prossimo futuro l’uscita di una nuova di serie di fumetti ?
    In attesa di risposte, un carissimo saluto.

  • simeone:

    caro Gianni, urge tuo intervento su questo blog. ci hai lasciato tutti senza risposta.
    augurandoti ogni bene a te e alla tua casa editrice, ti mando un caloroso saluto.

    • Stefano V.:

      Mi associo alla richiesta di “simeone”: il rapporto che lega gli acquirenti degli albi IF alla casa editrice è molto personale, l’acquisto del Piccolo Ranger o di Blek non è come l’acquisto del Corriere della Sera o dell’Espresso….Noi “abbiamo bisogno” del contatto con l’editore, conoscere i progetti futuri etc.etc.

  • Giancarlo:

    Carissimo Gianni..ho appena letto della Tua prossima pubblicazione di settembre..riguardo Capitan Miki..La cosa mi fa molto piacere….soprattutto.dal lato collezionistico..Io.. la immaginerei quasi come un completamento finale della saga di Miki… una sorta di ” enciclopedia ” magari con volumi cartonati.a colori “con la descrizione dei personaggi ..e delle copertine principali che compaiono in ogni storia…Una cosa che ritengo fondamentale .poi .sarebbe quelle di dedicare uno spazio all’interno della pubblicazione..dedicato ai lettori dove potersi scambiare opinioni e news..un po’ come ha fatto Alessandro Tesauro con la sua Ass.Amici della Esse Gesse.. e spero che la pubblicazione sia mensile …sono sicuro che con il Tuo impegno sara’ certamente un grande successo ..Giancarlo-Torino

  • p@olo:

    Gianni, molti complimenti per la nuova edizione di Storia del West uscita in edicola: ottimo formato!
    Albo leggero, maneggevole, “pop” ma comunque di pregio visto che lascia apprezzare in maniera migliore le tavole.
    Che dire?
    Visto che Miki a Settembre ricomincerà la sua corsa dal n. 1, spero che si prendano in considerazione nuove edizioni di personaggi storici come Blek o Mark in questo nuovo formato di SdW, sotto le insegne della stessa IF Edizioni (ovvero non obbligatoriamente “appoggiate” a un quotidiano) 😉

  • simeone:

    stamattina ho preso il 4 volume del piccolo ranger, e per me è sempre un emozione ritrovarmi fra le mani la nuova pubblicazione, ma ahimè subito mitigata dalla prossima uscita, prevista per il 10 Ottobre. Ma gianni, cosi mi fai morire , prima di poter completare la serie. Ti prego, falla diventare mensile.

  • Salvatore Granato:

    Caro Gianni, potresti darci appena possibile tue notizie e qualche anticipazione sulla nuova iniziativa che interesserà Capitan Miki? Grazie e buone vacanze.

    • Gianni Bono:

      Le vacanze sono finite, anche se le ho fatte un po’ lunghe…andando in Messico, Guatemala, Belize e Honduras. Ho voluto staccare la spina dopo una serie di avvenimenti, molto tristi – è mancata mia madre, il mio amico Giovetti e, come saprete non sono più tra noi neanche Sergio Toppi, Enrico Bagnoli e Pini Segna… – e impegni pressantissimi. A Ottobre vedrete in libreria una delle nostre “imprese” editoriali, il volume Fumetto! 150 anni di Storie Italiane edito da Rizzoli. Un’opera davvero incredibile che ha visto la luce solo grazie a un concentrato di infinita passione, professionalità e coraggio. Non mi dilungo oltre, ma ne parleremo con il prodotto in mano… Non da meno sono stati i redazionali delle collane mondadoriane Diabolik – Gli Anni del Terrore e Diabolik – Gli Anni della Gloria, con una serie di interventi e scoop. Una serie di opere disneyane che verranno presentare in anteprima a Lucca Comics. Il nostro ingresso nel digitale con tantissime novità, anche questo presto in rete. E, non da meno, il nostro lavoro quotidiano.

  • Flavio:

    è uscito puntualmente il n.4…. correte in edicola. anche se la testata continua ad essere bimestrale. però nell’era di Internet un po’ di comunicazione in più…

    • Gianni Bono:

      Hai perfettamente ragione. Ma in questi mesi è successo un po’ di tutto, che ci ha fatto perdere un po’ i contatti su … tutto, comunicazione compresa. Vediamo di rimediare… Intanto, nonostante le vendite non eccezionali, con il Piccolo Ranger passiamo mensili.

  • Angelo:

    Caro Gianni, mi chiedo come la Sua azienda abbia potuto endersi “complice” di una proposta come quella della Storia del West del Sole 24 ore… Prezzo altissimo, edizione modesta, redazionali datatissimi… Sembra fatta da gente che nulla capisce di fumetto e amanti dei fumetti… Un buco nell’acqua secondo me…
    E mi aggiungo alla schiera dei delusi per la mancata uscita di Jean Lafitte…

    • Gianni Bono:

      Noi abbiamo solo dato una licenza al Sole 24 Ore. Non siamo responsabili delle scelte editoriali ed economiche. Beh, visto che Falco Bianco vendeva 1.500 copie, ci è sembrato inutile continuare con Jean Lafitte. Va bene la passione, ma non il suicidio.

  • Paolo:

    Aspettavo un a riedizione della storia del west, per cui sono stato molto contento della sua uscita con il Sole 24 ore. Spero solamente che si ristampi l’intera collana e non solo i primi 20 numeri, perchè sarebbe veramente una fregatura. Speriamo bene..

    • Gianni Bono:

      Abbiamo concordato con Il Sole 24 Ore la ristampa dei primi 20 numeri. Al momento non so se ne seguiranno altri. Se così non fosse, visto che siamo stati chiari fin dall’inizio, non credo si possa parlare di fregatura.

  • sergio:

    Ciao gianni, ho visto che uno dei miei fumetti preferiti da ragazzo Capitan Miki ritorna in una nuova versione, vorrei sapere ; prima in che si differenzia, da quella appena conclusa, e siccome io messo in uno scatola quella terminata, visto l’idea gradita delle copertine che si rifanno a quelle a strisce ho deciso di comprare anche questa serie, al patto però che tu mi dia l’assicurazione, che errori avvenuti su un albo, che non ricordo il numero,con la stampa di due pagina uguali, ( rimediata con con spedizione postale, ) errore che si può sicuramente rimediare avendo un attenzione migliore, non ci siano più strisce messe alla rinfusa, con le prime dopo e viceversa, cosa accaduta con la tua versione , copiata penso all’altra uscita precedentemente. sicuramente al ripetersi di questi errori non proseguirei. grazie ciao

    • Gianni Bono:

      Come ho risposto a Joe, l’edizione sarà integrale, senza errori di montaggio, ma, soprattutto a colori. Per ora risrtampiamo tutta la prima serie, poi vedremo…

  • Ciao Gianni, il giorno 15 sono andato in edicola per il n.1 della ristampa integrale di Capitan Miki, (non c’era!) non doveva uscire a settembre?.
    Vedo con rammarico che non rispondi più alle nostre domande, capisco che sarai impegnato nel tuo lavoro quotidiano, ma dal momento che hai aperto questa finestra, fatti sentire abbiamo bisogno di risposte, (spero anche che “il piccolo ranger” sia nelle edicole ogni mese,) facci sapere….
    Ciao Gianni

    • Gianni Bono:

      Eccomi qua, dopo un silenzio infinito. Lo so. Ma sono successe tante, troppe cose, che mi hanno costretto a interrompere i contatti con voi. Ora provo a rispondere un po’ a tutti e, come i gamberi, lo faccio a ritroso, partendo dal fondo e cercando – se le risposte non sono già state date ad altri – di dare a tutti un riscontro. Al più presto metterò mano ai consueti appuntamenti settimanali, con note e ricordi. Per Miki abbiamo preso una decisione coraggiosa, riproporre la versione integrale – cioè riprendendo le strisce originali senza tagli e/o aggiunte – e soprattutto a colori. Il costo di produzione è molto elevato, e i tempi molto lunghi. Per il momento abbiamo programmato quattro uscite bimestrali da 120 pagine con le quali esauriremo tutta la prima serie della Collana Scudo. L’edizione è, come vedrete, molto curata e i colori decisamente accattivanti. Spero che vi piaccia. L’uscita è spostata di un mese, quindi l’appuntamento è per metà Ottobre. Altra buona notizia, sempre da Ottobre Il Piccolo Ranger sarà mensile. Le vendite, purtroppo, non sono molto confortanti, ma vogliamo provarci lo stesso.

  • simeone:

    finalmente. grazie gianni per le tue esaustive risposte, e vedrai che le vendite del PR aumenteranno man mano. ne sono sicuro. per quanto riguarda MIKI, ero uno di quelli che non l’avrebbe comprata, ma visto che sara a colori, il 13 ottobre sara in edicola per accaparrasi la propria copia. Lunga vita Gianni, a te e alle edizioni IF. speriamo ancora in altre novità. un abbraccio sincero.

  • GIANCARLO SACC0-TORINO:

    Carissimo Gianni…un sincero cordoglio per Tua mamma….sono quasi tuo coetaneo e la mia e’ mancata lacuni annni fa ..Ad inizio settembre ho parlato con la Redazione dove mi avevano prospettato del MIKI a colori….. accidenti che bella notizia !!! credi sia possibile come ti avevo anticipato avere i volumi ” cartonati ” come quelli di colore nero che avevi fatto tempo fa per Blek e Mark.. starebbero veramente bene in libreria ..con una buona prefazione–le copertine inerenti ..ed uno spazio dedicato allo scambio di opinioni fra i collezionisti EsseGesse … un ritocco dovuto al prezzo di copertina..a coprire le spese.. sono sicuro di un buon successo ed una gratitudine infinita..per TE da tutti gli appassionati…fatti sentire..appena puoi..a presto ! Giancarlo

  • sergio:

    Mi associo al tuo dolore per una perdita cosi importante.
    A proposito di MIki io ho già i volumi cartonati a colori non vorrei sbagliarmi, mi sembra che fossero 5 ? hanno qualcosa a vedere con questa nuova edizione, oppure e un lavoro del tutto nuovo? saranno lo stesso cartonati o normali? per quanto mi riguarda io li comprero,sperando nella ristampa dell’intera serie della essegesse, per il dopo e meglio non sporcare i colori. Dopo Tex e Zagor a colori sarei disposto a fare dei sacrifici economici, anche in questi tempi difficili, solo per le ristampe a colori di Miki, Un Ragazzo nel far west, e per il Mister no di Nolitta ( solo di Nolitta) per gli autori seguenti, be lasciamo perdere.

  • sergio:

    Ho controllato e sono sette i cartonati edizione mercury (1-2) IF (3-4-5-6-7.) Spero che la tua edizione non resti incompleta come la suddetta. Una piccola domanda e proprio utopia pensare un Ragazzo nel far west a colori? avevi accenato a nuove iniziative ad autunno puoi dirci qualcosa, ciao grazie e auguri per il proseguo. Sergio

  • Gianni57:

    Carissimo Gianni,
    tempo fa ci fu da parte della Tua casa editrice un sondaggio tra i lettori che
    richiedeva di indicare quali fossero i personaggi che avrebbero potuto dar
    vita a nuove proposte editoriali.
    Io fui tra coloro che risposero a tale iniziativa.
    Nella mia indicazione proposi l’edizione di una collana dedicata ai
    personaggi del “fumetto nero italiano”.
    Pensi che Zakimort, Sadik, Agente SS018 Dennis Cobb, Demoniak ……
    potranno ” ritornare” e ” convivere” in una nuova prossima collana della IF.
    Sono in attesa dal novembre 2011 di poter acqistare gli arretrati del grande Blek n.11-16-19-23-54-90 Miki n.1-2-7-8-29-37-39,quando saranno disponibili?

  • Placido:

    Mi unisco al cordoglio per la perdita della cara Mamma.
    Tornando a questioni sicuramente meno importanti, mi spiace che le vendite del Piccolo Ranger non siano molto soddisfacenti, io dal canto mio faccio il possibile per sponsorizzare il prodotto agli amici collezionisti.
    Spero non si assista ad una improvvisa sospensione della collana, sarebbe un dolore per me e molti altri collezionisti…mi auguro si arrivino a ristampare almeno i primi 90, 100 episodi, anche se ovviamente la speranza è che venga ripubblicata l’intera saga!!
    In ogni caso, grazie per il vostro impegno.

  • Carissimo Gianni, grazie per il tuo ritorno e un sincero cordoglio per Tua mamma,
    sarò in edicola come sempre per le nuove uscite, spero con tutto il cuore che le vendite vadano alle stelle, ve lo meritate tutti in redazione…..
    in bocca al lupo….
    joe

    • Stefano V.:

      Mi associo innanzitutto al cordoglio, e al ringraziamento a Gianni per il ritorno nel blog. Stavo pensando alle 1500 copie di Falco Bianco, che presumibilmente sarebbero state le stesse per Jean Lafitte, e mi chiedo se non c’e una soluzione. 1500 acquirenti sono pochi, ma forse proprio perché così pochi sono uno zoccolo duro di irriducibili. E questo zoccolo duro non potrebbe permettersi di spendere un poco di più per leggere le avventure di tanti eroi magari mai conosciuti in gioventù? Non voglio fare i conti in tasca a nessuno, né passare io da riccone che non è il caso, Ma una piccola riallocazione di risorse: per esempio accontentarsi per tre volte al mese del caffè del distributore automatico invece di quello del bar, dopo la pausa di mezzogiorno, fanno 2 euro e 10 di risparmio, se i caffè diventano sei al mese siamo a 4 euro e 20 da spendere in più per un albo…. Non potremmo pensarci? Intanto grazie Gianni per il Piccolo Ranger mensile da ottobre.

  • andreadel:

    ciao gianni mi assoccio a tutti gli altri amici di questo blog x esprimerti le mie + sincere condoglianze x la perdita di tua madre.
    volevo chiederti,x favore se potevi dirci quanto ha venduto in numero di copie il primo numero del piccolo ranger,poichè io penso che il tuo anunciato calo delle vendfite possa esser causato dall bimesralità che porerebbe la serie a durare troppo a lungo
    grazie gianni x questa splendida ristampa
    a presto

  • Gianni57:

    Carissimo Gianni,
    ti invio le più sentite condoglianze, per la tua perdita.

  • Salvatore Granato:

    Sono d’accordo con la proposta di Stefano V. circa la possibilità di dar corso alla pubblicazione di Jean Lafitte magari aumentando il prezzo di copertina della pubblicazione (anche di 2 o 3 euro, mi sembra accettabile con una pubblicazione mensile o anche bimestrale). Si potrebbe fare un sondaggio per verificare quanti siamo d’accordo con questa ipotesi.
    Avere la possibilità di far rivivere le pubblicazioni che ci accompagnarono nei nostri anni della fanciullezza, a mio avviso, merita questo piccolo scarificio economico. E’ vero che esistono delle edizioni di stampe anastatiche di questi fumetti (sono delle iniziative editoriali senz’altro valide e lodabili) ma personalmente preferisco una nuova riedizione arricchita di commenti e notizie sulla storia editoriale del personaggio (come nel caso di Blek).

  • massimo r.:

    Perché non provare con il colore anche su il P.R.? Così potrebbero risollevarsi le vendite….

  • Simone:

    Guardando la scelta fatta dalla Bonelli per le (splendide) copertine della sua nuova serie “Le Storie”, riflettevo sul fatto che riproporre quelle di Donatelli per il Piccolo Ranger non sarebbe stato un azzardo, anzi…

  • Flavio 65:

    Ragazzi, non trovate che le ristampe curate dalla mondadori di Alan Ford e Kriminal in formato rilegato tolgano fascino al fumetto?
    E colorare Diabolik?

  • p@olo:

    Arrivati in edicola sia il Piccolo Ranger 5 che il primo numero dell’integrale di Miki. Bella questa nuova edizione del giovane Capitano, tutta a colori e in un albetto agile e scintillante. Ora (previo successo dell’iniziativa, ovviamente) aspetto Mark in questa versione 😉

  • Roberto:

    Ciao ,come mai dalle mie parti , Marche provincia di Ascoli Piceno ,ancora non è uscito ?

  • Ho molto apprezzato la ristampa integrale a colori delle storie di “Capitan Miki” della esseGesse, soprattutto per la nitidezza delle immagini (probabilmente dovuta all’utilizzazione delle strisce originali) e per l’ottima colorazione. Spero,ovviamente, che la collana venga completata con la ristampa di tutte le serie di “Capitan Miki” targate esseGesse e, nel contempo, vorrei sapere se, una volta terminata la pubblicazione delle storie di produzione straniera,cè la possibilità che la medesima iniziativa editoriale venga adotatta anche per la ristampa a colori delle storie di “Blek” della esseGesse.Un saluto affettuoso.
    Antonino

  • Leonardo:

    Ciao, una domanda su Mister No: ristampetete anche gli speciali? Grazie

  • claudio:

    A Roma, nell’enorme quartiere di San Giovanni con tantissime edicole non sono riuscito a trovare la riedizione di Miki. Come è possibile? Qualcuno mi sa indicare una edicola fornita a Roma? Grazie ed un caro saluto a tutti gli appassionati.

  • Antonino:

    A Messina le poche copie del Piccolo Ranger arrivano in ritardo e solo in qualche edicola del centro città, rendendo difficoltosa la ricerca e l’acquisto.
    E dicono gli edicolanti dipenda dalla distribuzione.
    Il n°4 l’ho trovato casualmente e in una sola edicola il 28 di agosto, mentre il n° 5 è uscito in pochissime edicole il 15 ottobre.
    Non posso ogni volta fare il giro delle edicole cittadine….

  • Ciao Gianni, ho apprezzato la ristampa integrale a colori di “Capitan Miki” (esseGesse) bella la grafica e tutto il volume in se, spero, che la collana venga completata di tutte le serie, e se si potrebbe fare uscire miki mensilmente, perchè aspettare due mesi è dura…..(sono sicuro che in molti la pensano come me), vorrei sapere se cè la possibilità per la ristampa a colori anche di tutta la serie delle storie di “Blek” (esseGesse) iniziando dal n.1 sulla costola, perchè ormai alcune serie complete che ho sono tutte ingiallite, facci sapere.
    Un saluto affettuoso.

  • luca:

    bravo gianni continua cosi sei un grande ci fai emozionare con le tue iniziative…

  • Placido:

    Ciao Gianni, parlando con altri collezionisti, si è sentita l’esigenza di una ristampa integrale della serie IL RIBELLE, collana Araldo I serie, di Nolitta/Trquinio….c’è qualche speranza?
    Un caro saluto

    • Giuseppe:

      “Il ribelle” è già stato ristampato, all’interno della collana “Storia del West presenta”. Peraltro, erano solo due racconti.

  • sergio:

    Approvo per il miki mensile, il bn era almeno più corposo , ma il colore….

  • luca:

    mi piace molto miki a colori bella iniziativa

  • enzo:

    capitan miki e’ un sogno infinitamente meraviglioso!!!! grazie gianni di questa iniziativa che mi auguro prosegui……..per tutte le serie del ns. amato ranger del nevada.

Lascia un Commento

 
Immagini & Fumetti
Questo blog vuole essere uno spazio d'incontro a cui possano fare riferimento tutti coloro che, come me, amano i prodotti della cultura popolare. Per trovare e scambiare informazioni, ricordi, considerazioni. Perché una passione riverbera quando condivisa, perché la memoria delle cose passate è un impegno, oltre che un piacere, a cui più voci possono contribuire.
Tags